Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘DI’

Se i sogni fossero in vendita,
quali vorresti comprare?
Alcuni costano il suono
Di una campana che fugge;
Altri un sospiro leggero,
Che alla fresca corona della Vita
Strappa soltanto un petalo di rosa.
Se i sogni fossero in vendita,
Felici o tristi a piacere,
Al suono del banditore,
Quali vorresti comprare?
Una capanna solitaria e quieta,
Circondata da ombrosi pergolati.
Per placare le mie pene
Fin che non muoio.
Un tal gioiello volentieri coglierei
Dalla corona fresca della Vita:
Se i sogni si potessero ottenere
A piacimento, questo più di tutti
Guarirebbe il mio male:
Questo vorrei comprare.
Ma i sogni furono in vendita
e tu comprasti male;La Vita è un sogno, dicono,
Ti svegli per morire.
Sognare un sogno prediletto,
E’ un voler stringere fantasmi al petto;
E se l’avessi, il potere
Di evocare i cari morti,
Quale sceglierei?
Se davvero levassi i fantasmi,
Chi chiamerei
Dall’oscurità tenebra infernale,
Dal beato drappo celestiale?
Il mio amato! Chiamate il mio ragazzo,
Che riporti qui a me la sua gioia troppo amata e persa.
I fantasmi non ritornano;
Dalla morte non si dipartono strade;
Vano è il richiamo
Non avete fantasmi da inseguire?
Non avete amore da amare.
E allora giacete, come giaccio io,
Ed esalate l’ultimo respiro.
Dalla fresca corona della Vita
Lasciatevi staccare come un petalo di rosa.
Così si piangono i fantasmi;
Così i sogni diventano veri
E durano in eterno.

Thomas Love Beddoes

Read Full Post »

A furia d’amarci non ci conosciamo più,
perché non esiste più né tu né io,
ma un uccello cieco immobile sul vuoto,
che non canta, perfetto, che ringiovanisce.
Il fulgore del suo silenzio ripara le ferite.
Mio amore, ma tu e io diventiamo vergini!

André Frénaud (1907-1993)

Read Full Post »

È mezzogiorno, tutto è tutto nero
e all’improvviso rosso di tanto in tanto
All’angolo di una strada che non esiste più
la morte passeggia come a casa sua.

Io me ne infischio, aspetto l’arcobaleno
e l’arcobaleno è il mio amante
L’amore si nasconde chi sa dove
l’amore si trova chi sa quando
l’amore si fa chi lo sa come
l’amore è più giovane della morte
anche se sono nati lo stesso giorno
All’angolo di una strada che non esiste più
che è appena andata via
la morte puttaneggia adescatrice.

Io me ne infischio, aspetto il mio amante
Sono sicura che oggi per lei
non ci sarà nessun cliente.

Jacques Prévert (1900-1977)

Read Full Post »